Avvelenamento cani, sindaco: accertare colpevoli

Cosenza, Lunedì 31 Luglio 2017 - 17:04 di Redazione

Ancora cani avvelenati. Questa volta in zona Acquedotto, nel centro storico. Procurare la morte di un cane non solo è un atto di inciviltà, ma di crudeltà, perseguibile penalmente. Nessuno può tollerare che episodi del genere vengano perpetuati nell’indifferenza generale. Bisogna denunciare. È l’appello che il Sindaco Giuseppe GERACI rinnova alla comunità invitando a dimostrare senso di cittadinanza e di appartenenza anche e soprattutto nell’aiutare le forze dell’ordine ad isolare e punire quanti si rendono protagonisti di simili barbarie. Siamo di fronte ad un probabile nuovo avvelenamento: la morte di più cani nello stesso momento, infatti, non è una coincidenza. A cadere vittime per mano di ignoti sono stati i cani, notoriamente mansueti e docili, che il quartiere aveva adottato. I residenti, infatti, non solo davano loro da mangiare, ma si preoccupavano, a proprie spese, di cure e vaccinazioni. -



Testata Registrata al Tribunale Catanzaro N.R. 1078/2011 N.R.S. 12   |   Direttore Responsabile Alessandro Manfredi   |   P.Iva 03453040796 Media Web srls
Tutti i diritti riservati ©   |   Autorità per le garanzie nelle comunicazioni - ROC NR. 21658 2code 2code