L'Unical alla scoperta del modello Acquaformosa

Cosenza, Lunedì 13 Marzo 2017 - 12:59 di Redazione

L'Unical alla scoperta del modello Acquaformosa. Negli scorsi giorni, infatti, un gruppo di studenti del master di primo livello "Docente educatore per l'inclusione interculturale e digitale" svoltosi all'Università' della Calabria è stato ospite del progetto Sprar di Acquaformosa e del centro per minori non accompagnati "Roberta Lanzino". L'incontro, atto finale del master, è stato caratterizzato dalla visita dei corsisti, accompagnati dall'equipe multidisciplinare diretta della dott.ssa Simonetta Bonadies, dal presidente dell'associazione  dott. Vincenzo De Angelis e dall'assessore all'accoglienza Giovanni Manoccio, che hanno visitato le strutture dello Sprar: dalla sede amministrativa a quella operativa passando per il centro minori alla presenza della responsabile minori Antonella Adilardi. Insomma, un viaggio alla scoperta di quelli che ormai sono riconosciuti, anche a livello europeo, come i luoghi dell'accoglienza e dell'integrazione, simboli di una Calabria che costruisce ponti per aiutare chi fugge dalle guerre e dalla disperazione.Soddisfazione è stata espressa dalla responsabile del Master, Prof. Costabile, che non ha mancato di evidenziare la grande accoglienza ricevuta e l'importanza dell'iniziativa: "Il mio augurio è che ognuno dei ragazzi oggi presenti possa portare il calore sprigionato in questo incontro fuori da questi progetti, per creare tutti insieme un mondo migliore ".



Testata Registrata al Tribunale Catanzaro N.R. 1078/2011 N.R.S. 12   |   Direttore Responsabile Alessandro Manfredi   |   P.Iva 03453040796 Media Web srls
Tutti i diritti riservati ©   |   Autorità per le garanzie nelle comunicazioni - ROC NR. 21658 2code 2code