Primo ciak nel fine settimana per “90 secondi all’inferno”

Cosenza, Mercoledì 08 Marzo 2017 - 19:58 di Redazione

Primo ciak, nel fine settimana, per “90 secondi all’inferno”, il nuovo cortometraggio firmato Francesco Presta e Ferdinando Romito:  registi, autori nonché animatori del Cinecircolo Maurizio Grande. La Location scelta è ancora una volta Diamante a testimoniare la volontà di Presta e Romito di realizzare opere che promuovano il territorio e la loro città in particolare, così come avviene con il Mediterraneo Festival Corto da loro organizzato.  I due si ritrovano per la quarta volta sul set dopo “Sweet dream”, “Tango del Mare”, e “Sono tecnologicamente morto”, corti che hanno dato  ai due  autori  diamantesi   apprezzamenti  e riconoscimenti in numerosi festival italiani e internazionali.  Come nelle altre occasioni il corto si avvarrà di un cast di primo livello, con attori e artisti di caratura nazionale, accomunati dall’essere eccellenze artistiche calabresi o comunque provenienti dal sud. Co-protagonisti, infatti, Giuseppe Panebianco e Antonio Colagrande.  Panebianco, infatti, è un giovane artista castrovillarese, che da anni vive a Roma, e che con bravura e determinazione sta bruciando le tappe di una brillante carriera,  tanto da essere designato, lo scorso dicembre,  “Miglior Attore Emergente” in occasione della IV edizione del “Premio Internazionale Vincenzo Crocitti”.  Un premio che corona l’ascesa dell’artista calabrese che proprio nei giorni scorsi abbiamo visto in “A un passo dal cielo”  fortunata fiction di RAI 1,  e che è orami costantemente sul set di importanti produzioni. Tra queste: il ruolo da protagonista  nell’ ultimo film di Massimo Scaglione “Figli Randagi”;  “Veloce vita”   del regista madrileno David Muñoz.   E ancora in importanti serie TV “Che Dio Ci Aiuti 4”, con Elena Sofia Ricci e “1993” e con  Veronica Pivetti e Paolo Conticini,  nel ruolo del Commissario Pandolfi nella fiction  “Provaci ancora Prof 7”. Occorre dire, e questo è un vanto del Cinecircolo, che Panebianco agli inizi è stato uno degli attori di “Tango del Mare”, opera seconda di Presta e Romito. Co – protagonista di “ 90 secondi all’inferno” un altro importante talento emergente del panorama attoriale italiano:  Antonio  Colagrande. L’attore pugliese, infatti, pur giovane ha già un curriculum di tutto rispetto che lo ha visto  impegnato con bravura in diversi generi. E’ stato già protagonista di cortometraggi “Comevuoichemichiami” e “Idola”; interprete di importanti pièce teatrali, ed ha avuto  ruoli in fiction molto amate e seguite dal pubblico come: “l’Onore e il rispetto”,  “Le 3 rose di Eva”,  “Il peccato e la vergogna”,  “Il commissario Rex”,  “Squadra antimafia 4”,  “Il clan dei camorristi”.  Nel cast e autrice delle musiche anche un talento musicale del nostro territorio: la cantate e musicista jazz Francesca Calabrò. Così come  dal territorio il direttore della fotografia, Antonio Marino.  Bocche cucite, ovviamente, sulla trama ma nel week end a Diamante, come si può intuire dal titolo, si sentirà “puzza di zolfo” e si avvertiranno “strane presenze”, per scoprire perché, basterà poi vedere “90 secondi all’inferno” di Francesco Presta e Ferdinando Romito.          

Il Cinecircolo Maurizio Grande di Diamante



Testata Registrata al Tribunale Catanzaro N.R. 1078/2011 N.R.S. 12   |   Direttore Responsabile Alessandro Manfredi   |   P.Iva 03453040796 Media Web srls
Tutti i diritti riservati ©   |   Autorità per le garanzie nelle comunicazioni - ROC NR. 21658 2code 2code