Rubava energia elettrica, arrestato un giovane catanzarese

Calabria, Martedì 13 Febbraio 2018 - 13:22 di Redazione

Nel primo pomeriggio di ieri 12 febbraio 2018, a conclusione di una breve attività di indagine, personale della Squadra Volante della Questura di Catanzaro, con la collaborazione di personale della società elettrica, ha deferito alla competente Autorità Giudiziaria B.V. di 40 anni,  con precedenti specifici in materia di stupefacenti, perché ritenuto colpevole del reato di furto aggravato di energia elettrica. I Poliziotti, al termine di un sopralluogo effettuato presso l’ abitazione del reo, dove si erano recati per uno specifico servizio in materia dei detenzione abusiva di armi, hanno invece potuto constatare che il giovane, dopo aver completamente rimosso il contatore ENEL, grazie ad un cavo elettrico,   aveva costruito un “ponticello” e allacciato il circuito elettrico della propria privata abitazione direttamente alla scatola di derivazione della società fornitrice, ed escludendo in tal modo il proprio contatore, che difatti non registrava alcun consumo. Il B.V. oltremodo non ha provato nemmeno a giustificarsi ed ha anche affermato di essersi collegato abusivamente con un allaccio diretto alla scatola di derivazione. All’interno della propria abitazione tutti gli elettrodomestici erano perfettamente collegati alle prese e funzionanti. Al termine dell’attività il cavo elettrico e il materiale utilizzato per effettuare l’allaccio abusivo, venivano posti sotto sequestro mentre B.V. è stato tratto in arresto per rispondere del reato di furto di energia elettrica, dovendo anche risarcire la compagnia elettrica per gli illeciti consumi effettuati.



Testata Registrata al Tribunale Catanzaro N.R. 1078/2011 N.R.S. 12   |   Direttore Responsabile Alessandro Manfredi   |   P.Iva 03453040796 Media Web srls
Tutti i diritti riservati ©   |   Autorità per le garanzie nelle comunicazioni - ROC NR. 21658 2code 2code