In cella ex portavoce famiglia Scazzi

Italia, Venerdì 19 Maggio 2017 - 14:02 di Redazione

Pantaleo Valentino Castriota, il sedicente sacerdote che si faceva chiamare 'don Leo Scanderberg', che vantava false conoscenze in alte sfere e che nell'immediatezza del delitto di Sarah ad Avetrana fu portavoce della famiglia Scazzi, è stato arrestato oggi dalla GdF di Bergamo per circonvenzione di incapace e millantato credito.    Tra le vittime un anziano che nel 2013 aveva perso figlia e nipotina in un caso di omicidio-suicidio. Figlia che era sposata con il nipote dell'ex ministro Calderoli.   

Ansa



Testata Registrata al Tribunale Catanzaro N.R. 1078/2011 N.R.S. 12   |   Direttore Responsabile Alessandro Manfredi   |   P.Iva 03453040796 Media Web srls
Tutti i diritti riservati ©   |   Autorità per le garanzie nelle comunicazioni - ROC NR. 21658 2code 2code