Quattro milioni e mezzo di uova di Pasqua pericolose sequestrate a Cosenza

Cosenza, Venerdì 14 Aprile 2017 - 09:08 di Redazione

Oltre quattro milioni e mezzo di uova finite sotto sequestro insieme ad altri prodotti considerati “pericolosi”. La Guardia di Finanza di Cosenza, nell’ambito dell’operazione denominata “Pasqua Protetta”, ha individuato diverse imprese che, nel periodo precedente a quello delle festività, si erano rifornite di grossi quantitativi di articoli a tema ritenuti “sospetti”. I primi controlli si sono svolti in società che vendevano prodotti pasquali realizzati nei Paesi orientali e carenti delle certificazioni sulla sicurezza previste dalla legge: si è così risaliti alla filiera distributiva, portando ad ispezionare le attività all’ingrosso che li commercializzavano. È così che le fiamme gialle calabresi hanno individuato milioni di articoli, principalmente uova pasquali decorative, appunto, ma anche giocattoli e gadget: il tutto messo in vendita violando le prescrizioni indicate dal Codice del Consumo. Particolarmente pericolosi per la salute dei consumatori, soprattutto dei più giovani, i giocattoli pasquali elettrici, caratterizzati da una loro estrema fragilità dovuta alla scarsa qualità dei materiali utilizzati per la realizzazione.I prodotti sequestrati sono risultati senza le indicazioni sul Paese d’origine, con etichette prive delle informazioni obbligatorie per legge e sprovvisti delle istruzioni e avvertenze per l’uso o dei requisiti di sicurezza. Al termine dei controlli è scattata la segnalazione alle Autorità competenti dei legali rappresentanti di sei società.



Testata Registrata al Tribunale Catanzaro N.R. 1078/2011 N.R.S. 12   |   Direttore Responsabile Alessandro Manfredi   |   P.Iva 00951000793 Mediagraf
Tutti i diritti riservati ©   |   Autorità per le garanzie nelle comunicazioni - ROC NR. 21658 2code 2code